21 Novembre 2022

Berlinale & Cinema

La fanpage in italiano sul festival internazionale del cinema di Berlino

Berlinale 2020, tutti i premi e gli Orsi

 

Sabato, 29 febbraio 2020. Chiude la 70 edizione “anniversario” della Berlinale, il Festival Internazionale del Cinema di Berlino. Lo abbiamo seguito per tutti e 10 i giorni. Ai due direttori, l’italiano Carlo Chatrian, per la parte artistica, e Mariette Rissenbeek, per la parte esecutiva, facciamo i migliori complimenti per aver gestito questo grandissimo evento in un momento così difficile.

La giuria internazionale, formata da Jeremy Irons (Presidente), Luca Marinelli, Bérénice Bejo, Bettina Brokemper, Annemarie Jacir e Kenneth Lonergan e Kleber Mendonça Filho ha deciso come segue:

L’Orso d’Oro per il miglior film va al film Sheytan vojud nadarad (There Is No Evil – Non c’è cattiveria) del regista iraniano Mohammad Rasoulof. Il regista non ha potuto ritirare il premio a causa del divieto di espatrio.

Il regista iraniano Mohammad Rasoulof vince l’Orso d’Oro ma non può ritirarlo a causa del divieto di espatrio

Il film è decisamente politico, contro la repressione, la pena di morte e la libertà di pensiero. Composto da quattro storie, racconta di come possa essere “normale” accettare l’omicidio per ragioni di Stato.

Detto ciò, estendiamo le nostre più vive congratulazioni ai fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo per l’Orso d’Argento per la migliore sceneggiatura per il film “Favolacce”; e all’attore Elio Germano per l’Orso d’argento come miglior attore nel film “Volevo Nascondermi”, entrambi strameritati!

Di seguito la lista completa dei premiati:

Orso d’oroper il miglior filma “Sheytan vojud nadarad” (There Is No Evil) del regista iraniano Mohammad Rasoulof, prodotto da Mohammad Rasoulof, Kaveh Farnam e Farzad Pak.

Orso d’argento come migliore regista al coreano Hong Sangsoo per il film “Domangchin yeoja” (The woman who ran).

Orso d’argento come miglior attorea Elio Germano, protagonista di “Volevo nascondermi”, il film del regista Giorgio Diritti dedicato al pittore Antonio Ligabue.

Orso d’argento per la miglior sceneggiaturaa “Favolacce”, di Damiano e Fabio D’Innocenzo.

Orso d’argento alla migliore attrice a Paula Beer, interprete del film tedesco “Undine“, di Christian Petzold.

Orso d’argento Gran Premio della Giuria a “Never Rarely Sometimes Always” della statunitense Eliza Hittman.

Orso d’argento per l’eccellente contributo artistico a Jürgen Jürges per la fotografia di DAU.Natasha di Ilya Khrzhanovskiy, Jekaterina Oertel.

Orso d’argento – 70esima Berlinale Delete History di by Benoît Delépine e Gustave Kervern.

La cerimonia di premiazione si è svolta al Berlinale Palast al Potsdamerplatz ed è stata trasmessa in diretta sul canale Berlinale Live e sulla pagina Facebook del festival, www.facebook.com/berlinale. Chi avesse intenzione di vederla può recuperarla sulla stessa pagina.

Per gli altri premi, scarica il comunicato con tutte le sezioni: Berlinale_Preise_2020