6 Luglio 2022

Berlinale & Cinema

La fanpage in italiano sul festival internazionale del cinema di Berlino

The Salinger Year, uno sguardo innocente sul mondo dei libri

 

La prima cosa che conquista di The Salinger Year, film inaugurale della Berlinale 2020, è lo sguardo di Margaret Qualley. L’attrice, vista di recente nell’ultimo – meraviglioso ­– Tarantino, fin dalla prima inquadratura incarna con grazia l’ingenuità, la curiosità, l’innocenza della protagonista del film. Parliamo della scrittrice Joanna Rakoff e del suo anno in una New York quasi alleniana presso l’agenzia letteraria di J.D. Salinger. La donna, all’epoca giovanissima, ebbe persino modo di parlare più volte al telefono con lo schivo autore de Il giovane Holden, persino vederlo (come noi spettatori) solo di sfuggita, sfocato, lontano o quasi… Ma il film non si concentra tanto sul mito Salinger (anche se l’idea dei quattro lettori-tipo che fanno quasi da coro greco a certe scene è piuttosto azzeccata e divertente), quanto sul fondamentale momento di crescita della Rakoff che, vivaddio senza pudori, si espone in tutte le sue fragilità e debolezze.

la nostra valutazione: 3 stelle

Il regista canadese Philippe Falardeau, noto ai più per Monsieur Lazhar, evita voli pindarici, rispettoso di una storia che non ha bisogno di effettacci. Sigourney Weaver sfodera senza pietà il suo fascino da milf solo apparentemente bastarda in stile Il diavolo veste Prada, Douglas Booth è perfetto nel ruolo del vacuo fidanzato finto-idealista. Infine, dopo tanta tv, rivediamo con piacere sul grande schermo Brian F. O’Byrne.

My Salinger Year
Origine: Canada-Irlanda, 2020
Regia: Philippe Falardeau, basato sul racconto autobiografico di Joanna Rakoff
Lingua: inglese
Durata: 101 min.
Produzione: micro_scope, Montreal, Canada
Distribuzione: Memento Films International – Paris, France
Link Berlinale

Con:
Margaret Qualley (Joanna)
Sigourney Weaver (Margaret)
Douglas Booth (Don)
Seána Kerslake (Jenny)
Brían F. O’Byrne (Hugh)
Colm Feore (Daniel)
Théodore Pellerin (Boy from Winston-Salem)
Yanic Truesdale (Max)
Hamza Haq (Karl)
Leni Parker (Pam)