21 Febbraio 2024

Cinema & Berlinale

La fanpage in italiano sul festival internazionale del cinema di Berlino

Carlo Chatrian, la presentazione della Berlinale 2023

Carlo Chatrian

Carlo Chatrian

 

 

“A volte pare di guadare un fiume impetuoso. La corrente ha spazzato via molte certezze, con alcuni dei pilastri della storia del cinema. Ma non siamo soli in questa situazione. Ora più che mai, avvertiamo in tutti il bisogno di iniziare la ricostruzione. La Berlinale è tornata per la settantatreesima volta con un programma che offre prospettive giovanili, un concorso audace ed eclettico e, le dò il benvenuto, a Kristen Stewart quale presidente della giuria internazionale. Avremo anche altre missioni importanti, prima fra tutte di raccontarvi del regista Steven Spielberg. Quest’anno, più che mai, far parte della Berlinale significa stare fianco a fianco con chi lotta per esprimere le proprie idee e con chi rifiuta di sottomettersi a una versione conformista della realtà che impone ciò si deve e che si può dire. Il festival presenterà film che raccontano la storia del mondo, con tutte le sue ferite e la sua struggente bellezza, e film che cercano di sostituire una realtà con un’altra, forse più in sintonia con i nostri desideri. In tal modo, stanno gettando le basi per il cambiamento. I film che abbiamo selezionato hanno il coraggio di affermare un punto di vista, anche quando questo va controcorrente. La forza della Berlinale sta nel mettere insieme prospettive diverse. Molto più che la somma dei suoi film, un festival è presente anche tra gli “spazi”, tra le proiezioni e gli incontri che lo riempiono di significati. Nell’assemblare il programma, abbiamo guardato a questa nozione catalizzante e rivoluzionaria del cinema che unisce anche quando divide. La 73a Berlinale è volutamente generosa e ambiziosa, e soprattutto vuole essere una grande festa alla quale tutti sono invitati”.

Sono le parole di Carlo Chatrian, direttore artistico del festival, alla presentazione della 73ma edizione della Berlinale in programma dal 16 al 26 febbraio prossimi. Nell’attendere con trepidazione l’inizio dell’evento, a tutta l’organizzazione diciamo “in bocca al lupo!”. Ci vediamo a Berlino.

La Redazione

 Save as PDF